Prima Pagina
Banner

M.I.P.

Maggio di Informazione Psicologica
Banner

Sponsor

Sostieni anche tu il progetto
Banner
Clikka l'immagine per visitare il sito

Leggi Uomini liberi

Banner
Valuta questo articolo
(1 Vota)

Anche quest'anno siamo arrivate alle somme di fine anno.. Ecco qua i nostri poco convenzionali auguri.

Quante volte abbiamo avvertito che un pezzo, dentro di noi, si staccava, cadeva, si frantumava.

Ci siamo sentite spezzate, consapevoli che mai più saremmo tornate quelle di prima. Abbiamo sentito il senso del fallimento aleggiarci attorno, le sue spire si sono strette sempre più attorno a noi, fino a soffocarci. La voglia di vivere era scomparsa, annichilita dal dolore o dalle difficoltà quotidiane sempre più pesanti, la depressione ha bussato alla nostra porta e spesso, l’abbiamo lasciata entrare.

Valuta questo articolo
(1 Vota)

cover chat in rosaGiovanna Ferrari con Chat in Rosa. Dialoghi sui massimi e minimi sistemi, ancora una volta affronta il tema della violenza sulla donna. A differenza di Per non dargliela vinta. Scena e retroscena di un uxoricidio, in questo libro, scritto assieme a Maria Rosaria De Simone, abbandona il rigore del saggio.

 

 

 

 

 

 

 

 

Valuta questo articolo
(3 Voti)

Abbiamo ricevuto questa lettera che pubblichiamo in forma anonima per ovvie ragioni. E’ la storia di una donna “importata” in Italia a “scopo matrimonio”. Una schiava cercata all’estero, una donna “facile da gestire” come confesseranno poi gli amici di lui.

Ma solo W. può davvero raccontare la sua storia e queste sono le sue parole

 

 

 

 

 

"Vi sono tre tipi di utensili:
quelli che non si muovono e non parlano;
quelli che si muovono e non parlano (animali),
e quelli che si muovono e parlano (schiavi)".
(Gaio)


Valuta questo articolo
(2 Voti)




Legalizzati stupri ed infibulazione nel nome di Allah



Valuta questo articolo
(2 Voti)

La cultura la via per la crescita di una società. La cultura stimola, apre la mente, ci porta in contatto col nostro io, anche quello più profondo, anche quando non saremmo disposti a farlo.

Il merito di Libreriamo, associazione culturale No Profit senza scopi di lucro, che si propone di realizzare costantemente attività ed iniziative aventi come obiettivo quello di portare avanti progetti di solidarietà sociale, è stato quello di dare vita ad un open e-book

 

l’e-book si può scaricare in diversi formati direttamente dal loro sito http://www.libreriamo.it/a/6367/e-online-lintimo-delle-donne-il-primo-open-e-book-scritto-dalle-donne-italiane-per-dire-basta-alla-violenza-e-al-femminicidio.aspx

Valuta questo articolo
(2 Voti)

Storia di stupri di guerra

Una donna a Berlino è un diario tenuto nel periodo più disperato della Seconda Guerra Mondiale, quello dall’aprile al giugno 1945. L’autrice ha voluto salvaguardare la propria identità e quella delle persone coinvolte nella vicenda ma nonostante l’anonimato il documento non perde di autorevolezza. Chi scrive è con tutta probabilità una giornalista e l’esposizione dei fatti scevra di ogni polemica, commiserazione e giudizio ne è senz’altro una conferma.


Valuta questo articolo
(2 Voti)

Il tempo di Blanca Marcela Serrano

Blanca è stata una moglie irreprensibile, una donna che conduceva un’esistenza ovattata, protetta dall’anacronismo di una famiglia d’origine e di un marito che le hanno sempre tarpato le ali.

In questo libro Marcela Serrano racconta in una maestria che solo lei conosce, il Cile e le donne.

Valuta questo articolo
(1 Vota)

Ci avviciniamo al giorno fatidico delle votazioni e, anche questa volta, l’invito di Spiegaleali è quello di Votare rosa.

Perché vi chiederete Voi.

Perché scegliere una donna?

Un dato di fatto che si evince dallo studio degli europarlamentari uscenti rivela che l’europarlamentare più attiva in assoluto è una donna: Barbara Matera.

Stilando una classifica dei migliori europarlamentari italiani ai primi dieci posti troviamo ben 5 donne, una percentuale più alta del semplice 50% perché le donne elette sono un terzo degli uomini. Sono la già citata Matera Barbara, Angelilli Roberta, Bizzotto Mara, Muscardini Cristina e Alfano Sonia.

Valuta questo articolo
(1 Vota)

Ciao, come preannunciato ecco le mie considerazioni sul gioco proposto domenica scorsa.

Innanzi tutto una spiegazione. La vignetta originale è quella in cui la ragazza identificata come "positiva" indossa maglietta aderente e calzoncini corti.

Guardando quell'immagine mi sono chiesta quale significato sottintendeva e perchè il disegnatore non si era limitato a modificare solo i visi. Ho quindi fatto un copia incolla, cancellato la scritta e affiancato le due immagini.

Il gioco voleva verificare quanti associavano ad un immagine con evidenti caratteri sessuali (seno e gambe) con la positività di una persona e quanti no.

Valuta questo articolo
(1 Vota)

Osservate attentamente queste due foto? Facciamo un gioco, sapete trovare le differenze tra le due immagini e spiegarne il perchè?

Spiegaleali ha lanciato una discussione sulla sua pagina facebook.

https://www.facebook.com/groups/spiegaleali/?fref=ts

 

Domenica prossima le mie riflessioni e le Vostre


« InizioPrec.12345678910Succ.Fine »
Pagina 1 di 11

Ricerca Nel Sito

Corsi Autodifesa

Banner



Gli autori sono responsabili delle idee e dei dati da loro riportati.
Questo sito non costituisce testata giornalistica, non ha carattere periodico, ed è aggiornato secondo la disponibilità del materiale; pertanto non è da considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della L.62/2001
Associazione SpiegaLeAli c.f. 92094290092 mail infochiocciolaspiegaleali.it